Marzo 2021

SFOGLIATINE CON FARINA DI MAIS, FARINA DI CECI E PARMIGIANO

Pubblicatodi il Mar 16, 2021 in Cibi secchi
Nessun commento

Durante il periodo pandemico mi sono ingegnata nel trovare soluzioni sane ma gustose per la mia bimba ma anche per tutti noi perché stare in casa sempre stimola inevitabilmente la fame nervosa. Per non parlare della follia delle persone nello svaligiare supermercati nella corsa all’acquisto di farina 0 e 00. Per fortuna non la preferisco ad altre farine ed è stato più semplice trovare alternative.

  • Acqua
  • Farina di mais
  • Farina di ceci
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva
  • Parmigiano

Le dosi che vi darò sono per 2 infornate perché meglio consumarle subito in modo che rimangono croccanti più a lungo. Ho messo in un pentolino a bollire 2 bicchieri di acqua, 3 cucchiai di farina di mais, 1 cucchiaio di farina di ceci e un po’ di sale. Ho girato con una frusta per evitare grumi e ho lasciato bollire fino a quando non ha raggiunto una consistenza morbida non troppo compatta. Ho spento il fuoco e grattugiato una generosa dose di parmigiano ( ho usato il Reggiano) ho versato metà del contenuto su una teglia con carta forno. Ho spianato bene con una spatola fino ad avere uno spessore di un paio di mm, ho spennellato con dell’olio extravergine d’oliva e informato a forno già caldo a 190° per una quindicina di minuti. Dopodiché ho girato il composto per finire la cotturaL’altra metà l’ho versata su un foglio di carta forno e spianato come per la prima infornata ( ho fatto così perché una volta raffreddato è impossibile lavorare il composto)

Questo e il risultato

Se lasciare una piccola porzione di composto ancora più sottile verranno delle cialdine meravigliose😉

Continuate anche con la seconda infornata e buon appetito💯

PASTA CON RUGHETTA DI CAMPO

Pubblicatodi il Mar 11, 2021 in Ricette verdure
Nessun commento

Dietro questa ricetta c'è un ricordo di un viaggio in famiglia di tanti, ma tanti anni fa... eravamo in campeggio in Sardegna insieme alla mia famiglia, con noi c'era anche la famiglia di mia zia. Io e mia sorella eravamo piccole, lei più di me e ricordo che stavamo raccogliendo dei fiori da portare a tavola.
Così mentre camminiamo a un certo punto vediamo un campo pieno di fiori gialli bellissimi. Iniziamo a raccoglierli per un un bel po' e una volta arrivati nella roulotte li abbiamo messi in un vaso con dell'acqua.
Mia zia, Giuliana quando vide i fiori li prese e disse " siete state bravissime con questi ci facciamo la pasta".
Pensai tra me e me" fiori x pranzo?" 
Ogni volta che vedo la Rughetta mi torna in mente quel ricordo e lo sguardo mio e di mia sorella 🤔😁
La cucina dei ricordi ha sempre quel qualcosa di magico...
  • Panna da cucina
  • Cipolla
  • Burro
  • Rughetta di campo
  • Peperoncino
  • Pasta
  • Vino bianco
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva

Per prima cosa laviamo bene la rughetta e mettiamola ad asciugare in un canovaccio. Affettiamo la cipolla e facciamola imbiondire con una noce di burro. Sprigionerà un profumo divino. A questo punto aggiungiamo la rughetta (consiglio di prenderne molta perché si ritira tanto) e facciamola cuocere qualche minuto. Aggiungiamo mezzo bicchiere di vino bianco e cuociamo per altri 2 minuti non di più (deve rimanere succosa).

E’ giunta l’ora della pasta… Scolarla al dente e tenere da parte un po’ di acqua per la mantecatura.

CONSIGLIO! utilizzare la pasta rigata altrimenti scivola via il condimento per il formato meglio corto..

Tuffiamo la pasta nella padella col condimento e mantechiamo con panna e acqua di cottura fino a raggiungere una cremosità buona perché la rughetta rimane povera di consistenza. A tavola aggiungiamo il peperoncino, lo facciamo dopo la mantecatura perché non deve risultare invadente il piccante ma accennato.

E’ un piatto semplice ma vi stupirà il sapore che sa di genuinità, di primavera e vi assicuro che è molto buono😉

POLPETTE DI CECI

Pubblicatodi il Mar 9, 2021 in Legumi
Nessun commento

"Da Ciccio a cena di ceci di Cecina ci cibammo" (scioglilingua)

Queste polpette sono una delizia oltre ad essere adatte per chi ha intolleranze al glutine e per chi vuole rimanere in forma.

  • 400gr di ceci secchi
  • Farina di ceci q.b.
  • 100gr di olive verdi
  • Pecorino romano
  • Formaggio di capra spalmabile
  • Farina di mais
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 uovo (solo il tuorlo)
  • Rosmarino
  • Sale e olio extravergine d’oliva
  • Mortadella tagliata sottile

Per prima cosa mettiamo a mollo i ceci la sera prima (o in alternativa prendere un barattolo di ceci lessati ma il sapore ne risente un po’) e mettiamoli a lessare. Una volta pronti scoliamoli e mettiamoli in un frullatore con uno spicchio di aglio, rosmarino fresco un paio di rametti, un cucchiaio di formaggio di pecora spalmabile, olio e sale e frulliamo bene fino ad avere una bella crema profumata👌

Mettiamo il composto in una ciotola e aggiungiamo il tuorlo di 1 uovo (solo il tuorlo perché quando facciamo polpette senza pane aggiungendo anche l’albume risulta troppo umido e praticamente impossibile da lavorare), le olive tagliate grossolanamente, una grattugiata di pecorino romano e iniziamo a far piovere un po’ di farina di ceci fino a raggiungere una consistenza che sia lavorabile.

Mettiamo a riposare il composto in frigo per 20/30 minuti. Trascorso il tempo accendiamo il forno a 180° ventilato, foderiamo la teglia con carta forno e spennelliamo il fondo con olio extravergine di oliva. Prepariamo le polpette semplicemente facendo delle palle di composto, aggiungendo ad ogni polpetta un pezzo di mortadella, schiacciandole un po’ e passando sopra la farina di mais. Adagiamole tutte sulla teglia e a filo aggiungiamo olio extravergine d’oliva. Informiamo per una mezz’oretta o cmq finché non sono ben dorate.

Gia’ così sono buone ma a mio avviso devono essere accompagnate con una salsa allo yogurt l’ho provata e sono meravigliose 😉

Per un’alternativa più gustosa prepariamo un sughetto semplice e aggiungiamo le polpette al sugo facendole ammorbidire per 5 minuti non di più. Saranno strepitose😉👌